08
Apr
08

Come prepararsi al LIP

Poiche’ il giorno del prossimo LIP si approssima, e proprio ieri abbiamo iniziato a distribuire i primi volantini nella zona limitrofa a via Mantova, e’ forse bene riportare qualche informazione in piu’ sul modo migliore di partecipare alla manifestazione.

L’Installation Party e’ dedicato per lo piu’ all’assistenza diretta nella procedura di installazione di Linux sui computers portati da tutti coloro che vorranno fruire di questo evento, e poiche’ l’operazione richiede l’intervento sulle partizioni del disco rigido si raccomanda fortemente di eseguire una copia di emergenza dei dati piu’ importanti che si conservano sul PC su una penna USB o qualunque altro dispositivo removibile si’ da permetterne il recupero: a mia memoria non si e’ mai verificato un incidente grave nel corso di un LIP, con la relativa perdita di files o compromissioni del disco, ma la Legge di Murphy e’ sempre in agguato ed e’ sempre meglio avere prudenza.

Per accellerare i tempi ed essere sicuri di trovarsi con il PC pronto nel piu’ breve tempo possibile e’ consigliabile eseguire a casa per conto proprio alcune semplici compiti di preparazione. In Rete si trova una eccellente guida scritta da Luca in occasione del Linux Day 2007, ma comunque sempre validissima: datele uno sguardo e cercate di seguire i pochi e ben dettagliati passi, vi risparmierete un bel po’ di attesa e ci permetterete di avere piu’ tempo per aiutare altre persone!

La distribuzione Linux di riferimento sara’ Ubuntu 7.10 (denominata anche Gutsy Gibbon), per cui stiamo anche preparando un mirror locale per velocizzare la procedura di installazione, configurazione e personalizzazione. Per coloro che comunque hanno gia’ dimestichezza con i nomi delle diverse distribuzioni ed hanno particolari preferenze sara’ possibile scegliere un diverso CD da cui partire: certamente sara’ a disposizione la piu’ recente incarnazione della stessa Ubuntu, la release 8.04 (Hardy Heron) a tutt’ora in beta testing ma suggerita per le macchine piu’ recenti e bisognose di drivers aggiornati, mentre per i computer piu’ datati e meno performanti che verranno sottoposti alla chirurgica Task Force non mancheranno soluzioni ad hoc (Debian, Slackware o DSL per i casi disperati) per trarre il massimo anche dall’hardware considerato obsoleto.

In chiusura, si ricorda che la partecipazione al LIP e’ completamente libera e gratuita: chiunque puo’ chiedere supporto ed assistenza senza alcun costo, l’unico nostro compenso e’ nella soddisfazione di rendersi utili al prossimo, smanettare in compagnia per un intero pomeriggio e vedere un nuovo utente liberato dal giogo del software proprietario!

Annunci

0 Responses to “Come prepararsi al LIP”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: