Posts Tagged ‘facebook

18
Feb
09

Facce da Pinguino

Tutti ne parlano, tutti lo conoscono, e una buona parte delle persone (tecnici, ma soprattutto non tecnici) ci e’ gia’ in mezzo: Facebook e’ il buco nero della Rete odierna, ed attira su di se news, utenti e contenuti di ogni genere.

Indipendentemente da cio’ che ognuno puo’ pensare della suddetta social utility, soprattutto anche in virtu’ degli occasionali appelli alla salvaguardia della privacy che ogni tanto emergono, e’ fuori di dubbio che essa sia una piattaforma frequentata da milioni di persone in Italia e nel mondo, avide di ottenere con una certa frequenza nuovi aggiornamenti da parte di amici e conoscenti, e rappresenti pertanto un perfetto canale promozionale.

Gia’ da qualche tempo esiste su Facebook un “gruppo” dedicato alla Torino Linux Task Force, in cui si trovano membri del team e simpatizzanti, e per mezzo del quale si notificano in cascata a tutti i vari “amici” (ed “amici degli amici”…) i vari eventi organizzati in modo da propagare l’informazione senza dover necessariamente ricorrere ai classici mezzi editoriali (i volantini) o mediatici (le segnalazioni alla stampa).

Ma ultimamente si sta sperimentando anche una forma diversa di promozione, non del singolo gruppo di persone (e delle loro relative manifestazioni, che per forza di cose non possono svolgersi in luoghi e tempi comodi per tutti coloro che riceveranno l’invito) ma di particolari applicativi degni di nota e disponibili a codice aperto, con la maliziosa intenzione di convettere il messaggio mischiandolo al rumore di fondo del costante stream di informazione messo dinnanzi agli occhi degli utenti piu’ o meno consapevoli. Cosi’ e’ stata creata la pagina dei fans di World of Padman, videogioco open gia’ piu’ e piu’ volte menzionato sul nostro blog, e altri prodotti potranno presto o tardi potranno avere una propria pagina dedicata alla loro conoscenza.

L’invito e’ quello non solo di partecipare a tali gruppi (non solo quelli sinora menzionati, ma i tanti gia’ esistenti), ma anche e soprattutto, qualora foste gia’ nel tunnel, di creare nuovi contenuti che possano trasmettere ai vostri contatti l’interesse per il software libero, ed introdurre nell’orgia di news (spesso inconsistenti ed inutili, bisogna dirlo) che popolano i feeds qualcosa di nuovo che possa generare curiosita’. E sfruttare con un buon proposito la vena di “cazzeggio” che anima buona parte dell’utenza.

Annunci